Auser Borgomanero (NO) riapre l’ambulatorio della solidarietà con 15 specialità e un bel gruppo di medici volontari in pensione.

Riapre dopo il periodo dell’emergenza sanitaria l’ambulatorio polispecialistico gratuito dell’Auser in piazza 25 Aprile. L’ambulatorio che offrire visite e prestazioni specialistiche gratuite per le persone indigenti, torna in piena attività, come hanno spiegato la presidente dell’Auser di Borgomanero Maria Bonomi, e due dei medici che offrono il loro servizio, Sergio e Carmelo Cavallaro. « Riprendiamo con 15 specialità, dall’urologia alla cardiologia, dalla chirurgia all’ortopedia, e speriamo di poter potenziare l’offerta con dermatologia e diabetologia. Inoltre vengono effettuate in ambulatorio ecografia e holter». L’équipe del poliambulatorio si è arricchita di 6 medici di famiglia appena andati in pensione. Il poliambulatorio di Borgomanero riparte, come ha precisato il dottor Carmelo Cavallaro, con 20 medici, un infermiere, due amministrativi e 5 addetti alla segreteria, «tutto personale volontario che si mette a disposizione della comunità in modo gratuito». Una delle novità è costituita dalla piattaforma informatica che è stata realizzata per gestire gli accessi, organizzare le agende dei medici, costruire le cartelle cliniche degli utenti. A realizzare le applicazioni informatiche è stata un’altra associazione di volontariato lombarda, «La Calla».
Per far conoscere alla cittadinanza le attività dell’ambulatorio, verranno organizzate delle conferenze che affronteranno le tematiche sanitarie; una sarà un vero e proprio dibattito con la città per capire quali siano le necessità delle persone e cosa possa essere modificato o migliorato nell’organizzazione del poliambulatorio che, nato nel 2010, ha erogato da 2 mila a 2.200 prestazioni l’anno; tolto il periodo della pandemia, oltre 20 mila totali.
Fonte: La Stampa